Trofeo Città Bianca 2021: Gasbarro Valentina

Incontri Artistici

N. Visite Pagina: 44

Trofeo Città Bianca 2021: Gasbarro Valentina


di Ruggero Cairo

Trofeo Città Bianca 2021: Gasbarro Valentina Nasce a Bari nel 1978 e già da piccola si nota la predisposizione al disegno. Nel 1996 si diploma al Liceo artistico statale di Bari. Successivamente partecipa a diverse mostre ed estemporanee e inizia come artista di strada come ritrattista a partecipare a fiere e mercatini artigianali e collezionando numerose commissioni da tutta Italia e dall’estero.

Con la partecipazione dal 2016 a una serie di corsi di pastello iperrealistico col maestro spagnolo Ruben Belloso Adorna, impara e affina la tecnica del pastello collezionando diversi primi premi nelle mostre concorso tra cui “La mia Africa”, ”La primavera” e “ Le quattro stagioni “. Fino al 2019 insegna nel suo studio d’arte a Noicattaro ad adulti e ragazzi e tenendo laboratori x i bambini e che chiude causa covid, nella speranza di riaprire il prima possibile .

 

 


Trofeo Città Bianca 2021: Gasbarro Valentina Artista: GASBARRO Valentina 
Opera: “
Le quattro stagioni
Categoria:
Pittura
Tecnica:
olio su tela
Dimensioni:
cm 100×100
Descrizione:
Nell’opera “Le quattro stagioni” , si rappresentano le diverse stagioni della vita, caratterizzata dai colori propri delle stagioni e dal cambiamento dell’essere umano durante il suo percorso di vita. La nostra vita viene accompagnata dai colori della natura poiché come cambiamo noi, anch’essa si modifica e muta i suoi colori e le sue forme. Il verde pastello per indicare la freschezza dell’aria e dell’infanzia dove una piccola bimba col suo soffio gentile, fa volare tanti petali colorati di un rosa pallido. Il giallo dell’estate, caldo e passionale come una giovane donna consapevole della sua bellezza e femminilità. Il terra di Siena ad accompagnare la donna adulta che anche nella sua fragilità come le foglie che dondolano al vento, ha maturato una nuova coscienza di se stessa, pronta ad affrontare le future sfide. E poi il bianco e il celeste, colori freddi che indicano il gelo dell’inverno che purtroppo gli anziani si portano dietro. Un pò per solitudine, un pò per la consapevolezza che il tempo non è eterno ma che però danno spazio alla nuova generazione compiendo così il ciclo della vita….. e tutto ricomincia!
Contatti: vaga78@hotmail.it

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.