I benefici del mare. Foto di Cristina Pipoli.

I benefici del mare

Ambiente

N. Visite Pagina: 32

Foto di Cristina Pipoli

L’acqua è fonte di vita, il pianeta ne è ricoperto per il 70% bisogna fare qualcosa per contrastare l’inquinamento idrico. Il mare con i suoi benefici è la tipizzazione del nostro inconscio.

CRISTINA PIPOLI – L’acqua è fonte di vita, ma anche un bene di prima necessità che spesso diamo per scontato: il pianeta è ricoperto per il 70% di acqua, essa gioca un ruolo essenziale per la sopravvivenza degli organismi viventi sia animali che vegetali, tutto ciò è garantito dai ghiacciai, dai laghi, indispensabili per il ciclo vitale.

Tutti gli esseri viventi sono costituiti da acqua in percentuale variabile dal 50% a oltre il 95%, ma il nostro più grande errore è che pensiamo possa rigenerarsi all’infinito.
L’acqua è presente ovunque anche se non la vediamo, spesso a profondità che non ne consentono il recupero.
L’inquinamento idrico è causato da attività umane incivili che contaminano le fonti d’acqua nel mondo; ciò è diventato il problema primario, quello che va affrontato il prima possibile. 
La contaminazione dell’acqua, a causa di sostanze e materiali dannosi che danneggiano l’ambiente e la vita dell’uomo, compromettono la qualità della vita: tra questi troviamo l’immissione di sostanze, gli scarichi urbani e industriali (che contengono materiali organici che per decomporsi assorbono grandi quantità di ossigeno), i prodotti chimici, i pesticidi, parassiti, batteri, tutte le sostanze che favoriscono una crescita eccessiva di alghe e piante acquatiche, il petrolio e i suoi derivati; i metalli, i sali minerali, i composti chimici inorganici; sabbie e detriti che provengono dai terreni agricoli.
Stiamo vivendo un periodo storico che ci mette nella condizione di capire che ogni nostra azione sulla Terra le può arrecare o beneficio o un danno. Questo è da tenere in considerazione: dobbiamo farlo per il futuro di questo pianeta.
La tutela nel salvaguardarla non è mai troppa; perché bisogna pensare ai benefici che il mare apporta alla nostre salute, sono immensi!
Passare delle ore accanto a una zona marina è una vera e propria terapia; perché produce un senso di calma il rumore del mare e ci permette di riconnetterci a noi stessi, di goderci un senso di tranquillità riducendo anche gli stati d’ansia per chi ne soffre, di migliorare la qualità della vita per chi ha problemi di disturbi respiratori (perché l’aria di mare contiene enormi quantità di sali minerali come il cloruro di sodio e di magnesio, lo iodio, il calcio, il potassio, il bromo e il silicio), la psoriasi, aiuta a risolvere anche le problematiche correlate alla depressione; migliora anche la situazione degli Stati depressivi perché il suo impatto sul nostro umore è visibile.
Se abbiamo la possibilità di ammirarlo ascoltando i movimenti delle onde e osservando i suoi colori, tutta questa atmosfera sublime esercita una vera e propria attività rilassante di cui tutti possiamo godere.
Non a caso nel mese estivo vengono consigliate le passeggiate sul bagnasciuga o i tuffi in acqua, questo perché rinnovando le cellule consentono il ritorno del buonumore.
Per lo psicanalista Carl Gustav Jung, l’acqua rappresenta un’efficace metafora dell’inconscio perché noi tutti abbiamo navigato nelle profondità del mare uterino delle nostre madri e l’acqua ci ricollega a uno stato in cui non ci sentivamo ancora separati dal grande universo.
Nell’inconscio troviamo i ricordi più remoti della nostra infanzia, le pulsioni, le passioni, le emozioni più nascoste.
“L’acqua è un diritto di base per tutti gli esseri umani: senza acqua non c’è futuro. L’accesso all’acqua è un obiettivo comune. Esso è un elemento centrale nel tessuto sociale, economico e politico del paese, del continente, del mondo. L’acqua è democrazia” (Nelson Mandela).

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.