Imperium Il Figlio dei due padri

Continua il tour di “Imperium. Il Figlio dei due Padri”, romanzo di Alessandra Pirri e Vincenzo Di Dia

Arti Visive Cultura Eventi Notizie Scrittura Uncategorized

N. Visite Pagina: 31

Imperium Il Figlio dei due padri

“Ciak. Si gira”. Ed è un vortice, quello che accade quando un libro va in tour. Si tratta di “Imperium. Il Figlio dei due Padri”, di Armenio editore, e ultima fatica letteraria di Alessandra Pirri, giornalista e scrittrice, e Vincenzo Di Dia, docente in istituti superiori e conferenziere. Con la prefazione del giornalista Daniele Martini, il romanzo è stato presente anche al BookCityMilano.

Perché il vagabondare di Imperium, ha preso il volo. Roma. Milano. Venezia. E tante altre date e città, alla scoperta di una saga che vede nel romanzo solo il punto di partenza di quella che si preannuncia una strada lunga e – perché no? – avvincente. Un percorso che si snoda in flashback lucidissimi, che vogliono ripercorrere la vita di Enea, protagonista Italo americano del romanzo, e raccontato attraverso le parole e i pensieri di Melissa, coprotagonista e voce narrante. Una vita, quella di Enea, particolare. Ma, al tempo stesso, normale. Come può essere normale l’esistenza di qualsiasi uomo che ricorda ogni giorno di essere vivo. E al BookCityMilano, come in ogni tappa del tour partito questa estate, gli autori si sono presentati. E hanno portato sul palco i personaggi di Enea e Melissa, un uomo e una donna che hanno saputo prendere in mano il coraggio di essere umani. In un mondo in cui la verità viene stravolta continuamente dalla paura, Enea e Melissa hanno saputo cogliere i primi rudimenti dell’essenza della vita, quella vita che va vissuta su un palcoscenico, come attori e come registi di se stessi. Perché le correnti che possono trascinarci sono molteplici. A volte, queste rischiano di travolgerci nell’oscurità. Altre volte, invece, ci illuminano. E quando fanno questo, anche il chiarore può essere troppo abbagliante. Ecco quindi il bisogno di fermarsi a pensare. Per poi ripartire, gettare via il passato, e ricominciare senza più fermarsi. Mai.
E il libro ha, oltre una pagina Facebook con lo stesso nome del titolo, anche un sito: www.imperiumilfigliodeiduepadri.com.
Proprio perché, si sa, ormai si esiste, sul palco, soprattutto quando si posta. “Ciak. Si gira”.

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.