Barcellona mostra Picasso Blue Project

Barcellona: la mostra “Picasso Blue Project”

Arti Visive Cultura Eventi Notizie Pittura Uncategorized

N. Visite Pagina: 29

La mostra Picasso Blue Project presenta opere della collezione permanente del museo e sottolinea la formazione di conoscenza della conservazione e dello studio del suo patrimonio.

La mostra è arricchita da una ricca serie di dipinti del periodo blu dell’artista e mette in evidenza The Blind Man of 1903, un dipinto acquistato solo di recente dal Comune di Barcellona grazie all’uso da parte del governo catalano del suo potere di offerta preventiva per acquisire opere di arte.
In occasione della mostra e di un progetto co-organizzato con il governo regionale della Comunidad de Madrid, il Museo Picasso – Colección, Eugenio Arias presenta Young Picasso. Studi Tecnici. Opere dalla collezione permanente del Museu Picasso, Barcellona.

Barcellona, aprile 2022 – Dal 6 aprile al 4 settembre, il Museu Picasso di Barcellona mette in scena la mostra intitolata Picasso Blue Project , un’impresa senza precedenti dedicata agli studi tecnici delle principali opere del periodo blu dell’artista, una fase decisiva della sua opera che è ben rappresentato nella collezione permanente del museo. Per citare Emmanuel Guigon , direttore del Museu Picasso, “lo spettacolo è insieme necessario e affascinante. La ricerca scientifica e la sua divulgazione sono tra i ruoli chiave del museo e hanno consentito l’emergere di imponenti tele sotto la pittura».
Come curatore Reyes Jiménez, Capo del Dipartimento di Conservazione Preventiva e Restauro, la mostra ‘esamina diversi aspetti delle opere, che vanno dai loro processi creativi, materiali costitutivi e distribuzione degli strati di colore, alla loro contestualizzazione e interrelazione con altre opere del stesso periodo o periodi successivi, nel caso di tele riutilizzate».
Picasso Blue Project si distingue per l’analisi dei materiali, le tecniche di imaging e la fotografia digitale ad alta risoluzione e altri strumenti di esame che ci hanno permesso di tracciare l’evoluzione creativa dell’artista e interpretare le informazioni nascoste in quattro dipinti realizzati tra gli anni 1901 e 1904.
In mostra i risultati della ricerca svolta nell’ambito di diversi progetti di collaborazione organizzati da musei come il Dipartimento Scientifico della National Gallery of Art di Washington DC, che ha analizzato i dipinti Still Life e Jaume Sabartés con Pince-Nez , entrambi del 1901; gli studi dell’Istituto di Fisica Applicata Nello Carrara di Firenze (IFAC-CNR), che si è concentrato su Il vetro azzurro (1903 ca); e l’Università di Barcellona (UB), che ha realizzato i primi studi sulla pittura ad olio intitolati Barcelona Rooftops (1903). In quest’ultimo, la scoperta di un’immagine sottostante non solo ci ha permesso di mettere in relazione la composizione con un’opera chiave del periodo blu di Picasso, La Vie (1903), ma è diventato un incentivo per il museo a iniziare lo studio tecnico sistematico di tutti i dipinti in la collezione permanente.
Integrato da un’esaustiva pubblicazione degli studi tecnici, il progetto si basa sulla documentazione prodotta nel corso di quasi due decenni di ricerca. Tutto questo materiale è ora accessibile al pubblico grazie ai nuovi supporti forniti dalla tecnologia attuale, un fatto che ha collocato il Museu Picasso di Barcellona nella mappa internazionale della conoscenza dei periodi chiave della produzione di Picasso.

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.