Autunno foto di Cristina Pipoli

Autunno: il cambiamento porta ad apprezzare di più la natura e i suoi aspetti

Ambiente

N. Visite Pagina: 49

Foto a cura di Cristina Pipoli

Siamo parte di un sistema, le stagioni e le foglie lo confermano

CRISTINA PIPOLI – Possiamo imparare molto dal mondo che ci circonda e attraverso la ciclicità stagionale. Siamo parte di un sistema che è scandito dalle sue stagioni; questo ci permette di essere protettivi ed educati nei riguardi dell’ambiente.

Ci troviamo in autunno e i suoi colori caldi lo caratterizzano per il suo fascino, quando focalizziamo la nostra osservazione sul mondo della natura, diventiamo degli esploratori di questa stagione.
L’autunno è la stagione della raccolta, dell’abbondanza, dello stato naturale di tutte le cose e dell’essere; anche se rappresenta la fine dell’estate questa stagione porta con se frutti e verdure. L’autunno in sé dovrebbe essere considerato come un viaggio interiore per arricchirsi e per scoprire la vegetazione che offre la propria Regione.
Le foglie protagoniste indiscusse dell’atmosfera autunnale; rappresentano la crescita, il rinnovamento, la speranza, la fertilità; molte culture associano alle foglie il simbolo del viaggio dell’anima.
La loro funzione in natura è molto importante, loro assorbono i raggi del sole con la clorofilla, loro sono energia per le piante.
Il cambiamento porta ad apprezzare di più la natura e i suoi aspetti; se studiamo gli eventi naturali non resteremmo spiazzati dalle situazioni che la vita ci porta ad affrontare quotidianamente, se guardiamo cadere le foglie sappiamo che tra qualche mese quel ramo produce i suoi boccioli.
Osservare in silenzio Madre Natura ci porta a stare lontano dallo stress, se questo lo facciamo nei mesi autunnali vivremo in sintonia attraverso il nuovo ciclo di crescita, perché nel silenzio emerge una visione più ampia della vita.
Se educhiamo i bambini sin da piccoli nell’avere un contatto diretto con la natura, magari portandoli in un bosco per esplorarlo facendoli raccogliere loro delle foglie secche avranno una maggiore consapevolezza sui cambiamenti climatici, saranno degli adulti consapevoli perché scoprendo e facendo esperienza a contatto con la natura attraverso l’esperienza di osservazione capiranno l’importanza della trasformazione, capiranno di più le abitudini dell’uomo e conosceranno i prodotti della natura.
Viene anche valorizzato e rivalutato il significato di morte e tristezza, perché mentre le foglie cadono in autunno molti potrebbero pensare che ci sia uno scenario di tristezza, ma la loro caduta produce un terreno ricco di sostanze nutritive.
Ecco una frase dello scrittore e studioso di aforismi Fabrizio Caramagna: “Tornerà l’autunno, quello vero. La tazza di tè fumante, l’odore di castagne, le foglie stanche della stanchezza giusta, i compiti dei figli da finire, le malinconie che tornano chissà dove e io che infilo un cappotto e vado a chiedere al cielo come sta”.

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.