Arte: scoperto il segreto dei vortici di hypnos

Arti Visive Cultura Notizie Pittura Uncategorized

N. Visite Pagina: 35

Un misterioso minerale dietro la tela del noto pittore.

Vortici Hypnos

La leggenda riguardo le misteriose proprietà armonizzanti dei vortici di hypnos pare abbia fondamenta scientifiche lo sostiene un ricercatore Russo P.D. che ha sottoposto a Mosca uno devi vortici di Hypnos venduto anni fa ad un milione di euro. All’interno dell’opera ci sono i fullereni in polvere che sono una forma particolare di carbonio, il quale, come è noto, è il fondamento della vita sulla Terra.

Quella usata per realizzare “QUANTUM VORTEX” è una pietra intelligente le cui benefiche, rare ed eccezionali proprietà sono state riconosciute da tre premi Nobel: Harold Kroto, Robert Curl e Richard Smalley.
Grazie a questo misterioso minerale, puoi proteggere te stesso e il tuo ambiente e ottenere maggiore chiarezza mentale, serenità ed energia.
Contrariamente ai cristalli la la misteriosa sostanza non irradia, bensì emette un Vortice Quantico che si adatta all’utilizzatore e all’ambiente circostante operando un’azione benefica “personalizzata” di pulizia elettromagnetica e armonizzante.
La sostanza scoperta nell’opera annulla gli effetti delle radiazioni nocive e delle vibrazioni negative; inoltre dinamizza e fertilizza il suolo, e rimuove le memorie dei luoghi e i cattivi pensieri. Il proprietario dell’opera (un imprenditore Russo), in una nota ha dichiarato: “L’arte. Moderna non mi aveva mai interessato, fino a quando non mi sono trovato di fronte a quantum vortex di hypnos. I soldi non sono stati mai un problema per me (continua il proprietario di quantum vortex) ma spendere un milione di euro per un quadro. Mi sembrava una spesa folle. Pur avendo tutto, la mia famiglia era attaccata da tante negatività in casa, e malesseri dovuti a pensieri negativi di mia moglie, alcolista cronica. Voi non ci crederete dopo averlo messo sulla parete del mio salone di casa mia moglie ne rimase rapita e nei giorni successivi notai che era sempre meno alterata e più equilibrata. Da quel momento iniziai ad osservare con attenzione l’opera, notando che la sua presenza nell’ambiente modificava l’energia del posto. Con studi approfonditi la mia curiosità è stata premiata arrivando a scoprire che il quadro era stato trattato con un minerale che si trova nelle miniere Russa, Questi poli minerari estraggono solo per i militari questo particolare minerale. Non so come il misterioso artista Italiano sia riuscito ad averne una quantità per la sua opera vista la difficoltà. Per un civile di poterlo usare” (conclude V.Z.).

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.