Pasqua Vini

Ancora creatività e arte nel 2022 di Pasqua Vini

Arti Visive Cultura Design Eventi Grafica Notizie Uncategorized

N. Visite Pagina: 18

Falling Dreams, l’opera immersiva commissionata dalla cantina, è selezionata da Exibart tra le 10 installazioni dello scorso anno. Pasqua Vini presenta, a partire da Verona, la nuova piattaforma di comunicazione, con il suo Manifesto affidato all’interpretazione dell’artista Giuseppe Ragazzini.

Pasqua Vini
ph fonte ufficio stampa

Falling Dreams, la gigantesca opera immersiva site-specific commissionata da Pasqua Vigneti e Cantine al collettivo NONE e presentata lo scorso ottobre prima a BASE Milano per la Milano Wine Week e poi alle Gallerie Mercatali di Verona per Vinitaly Special Edition, è stata inserita tra le 10 installazioni più interessanti del 2021 dalla piattaforma artistica Exibart, accanto a mostri sacri come Christo (con L’Arc de Triomphe, Wrapped), Jenny Holzer (Like Beauty in Flames) e Jr (con La Ferita a Palazzo Strozzi).

Con le sue atmosfere oniriche e rarefatte – una cascata di nuvole alta sei metri che produceva un paesaggio sospeso e fluttuante – Falling Dreams ha esplorato il tema del sogno, il suo valore, la sua portata creatrice, celebrando così anche temi cari a Pasqua Vigneti e Cantine, come la creatività e il talento.
L’installazione ha rappresentato il culmine di un percorso quinquennale promosso da Pasqua Vini che ha coinvolto 20 artisti di tutto il mondo. Talenti diversi fra loro per provenienza, cultura e aree di competenza ma capaci di esprimere, con i propri codici stilistici e la propria visione, la filosofia e i valori del brand. L’originalità delle loro interpretazioni è stata poi veicolata e diffusa dalla cantina veronese con iniziative ad hoc e grazie ai suoi vini.
La cantina si prepara a presentare la nuova piattaforma di marketing e comunicazione a livello globale, partendo da Verona, attraverso un suo Manifesto, una dichiarazione d’intenti e una carta d’identità al contempo, affidato alla maestria creativa e visione dell’artista italiano Giuseppe Ragazzini.
L’Amministratore Delegato, Riccardo Pasqua, commenta: “Quest’anno si è aperto nel migliore dei modi. Dopo il riconoscimento della prestigiosa testata internazionale Decanter al nostro Amarone Mai Dire mai 2012 valutato tra i migliori vini al mondo, e dopo che Falling Dreams è stata indicata tra le installazioni artistiche più interessanti del 2021, siamo pronti a scrivere un nuovo capitolo della nostra storia e presentare a livello globale i nostri nuovi progetti. Lo continueremo a fare anche coinvolgendo artisti italiani e internazionali, che con il loro sguardo contribuiranno a rendere il nostro linguaggio autentico, interessante e inclusivo. Guardare e raccontare il futuro della nostra azienda in modo innovativo è l’ambizione che ci contraddistingue”.
L’opera di Giuseppe Ragazzini, interpretazione del proprio originale Manifesto Pasqua House of The Unconventional, viene svelata a partire da oggi, 11 febbraio, attraverso una grande affissione nella centralissima Piazza delle Erbe di Verona.
Una dichiarazione d’intenti che definisce la visione dell’azienda, improntata allo spirito audace, alla spinta all’innovazione, al desiderio di inclusività e alla curiosità verso il mondo, realizzata con un “inchiostro” unico, che dona corpo speciale alle parole del Manifesto: l’Amarone Famiglia Pasqua, una delle Icons della cantina.
Prosegue Riccardo Pasqua: “Il nostro vino più rappresentativo da oggi conferisce autentica matericità ai nostri pensieri e alle nostre azioni. La collaborazione con Giuseppe Ragazzini inaugura un nuovo ciclo per la nostra azienda, che continua a tendere al futuro con sguardo e approccio non-convenzionale. Pasqua Vini, oggi più che mai, è un laboratorio di ricerca, uno spazio di confronto e dialogo, una casa aperta a tutti, dove la qualità è la creatività sono protagoniste”.

FavoriteLoadingAggiungi ai preferiti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.